Presentazione Alias: Aleph, libreria Ubik Savona, Martedì 19 novembre ore 18

Presentazione Alias: Aleph, libreria Ubik Savona, Martedì 19 novembre ore 18

Introduce lo scrittore Giorgio AMICO.

Dopo la morte dell’amata Beatriz lo scrittore argentino Jorge Luis Borges, maestro del realismo fantastico, scrive il suo racconto più visionario: L’Aleph.

È nello scantinato oscuro della casa dell’amata che egli vedrà per la prima ed unica volta nella sua vita “il luogo dove si trovano, senza confondersi, tutti i luoghi della terra, visti da tutti gli angoli”.

L’Aleph si presenta allora come una immagine dell’eterno mutare e perdurare delle cose, l’invenzione letteraria di un luogo che diventa così spazio e tempo, senza però perdere la sua localizzazione, e dove finalmente s’incontrano visibile e invisibile: una pura utopia.Ritroviamo in questo libro i temi prediletti da Borges: la metafisica, la morte e l’immortalità, i labirinti, l’infinito.

Ma quanti Aleph esistono al mondo? In questo libro l’autore ci trasporta, attraverso un multiforme caleidoscopio di possibilità, alla ricerca delle nostre stesse esperienze e possibilità percettive.

Ma quanti Aleph esistono al mondo? In questo libro l’autore ci trasporta, attraverso un multiforme caleidoscopio di possibilità, alla ricerca delle nostre stesse esperienze e possibilità percettive.