Due recensioni in occasione della presentazione di “Stalin in Italia”

Un libretto veramente curioso, questo di Raffaele K. Salinari. Non un omaggio a Stalin, ma una curiosità storica. Vi si narra, infatti, di come, nel 1907, Stalin, di passaggio in Italia, cercasse lavoro come portiere all’hotel Roma e Pace di Ancona, che conserva ancora oggi il ricordo di quel postulante destinato a diventare sin troppo famoso. L’accordo non si fece, e il giovane Stalin proseguì il suo viaggio in direzione di Venezia. Qui forse trovò alloggio nel convento adiacente alla chiesa di San Lazzaro degli Armeni, sita su un’isoletta al largo della città. Ma perché Stalin si trovava in Italia? Per scoprirlo basta partecipare a questo nuovo incontro culturale promosso dalla Federazione PRC di Savona.

 

Recensione su IlVostroGiornale.it

 

Recensione su Savona News